LUCE SUL CAMMINO – 7 febbraio 2021

  1. Home
  2. home
  3. LUCE SUL CAMMINO – 7 febbraio 2021
Dalle letture della domenica

In quel tempo, Gesù, uscito dalla sinagoga, subito andò nella casa di Simone e Andrea, in compagnia di Giacomo e Giovanni. La suocera di Simone era a letto con la febbre e subito gli parlarono di lei. Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano; la febbre la lasciò ed ella li serviva. (Marco 1,29-31)

Una Parola che tocca la vita…

“Ogni cosa al suo posto. E ogni posto ha la sua cosa”. Principio molto semplice, che ci dà sicurezza. L’inizio del vangelo di oggi, invece, scombina le carte, perché ci mostra Gesù che non si ferma nella sinagoga – luogo ufficiale della relazione con Dio –, ma si spinge fin dentro a una casa, dove c’è una persona malata. Così ci mostra che Dio preferisce condividere con i suoi figli la vita di tutti i giorni.
Liturgia e vita non possono mai essere separate. La liturgia infatti si compie quando trasforma la nostra vita e ci allena a custodire una relazione autentica con il Signore, per potergli parlare da amico e per lasciarci prendere per mano.

…e diventa preghiera

Signore Gesù, aiutami a non ragionare per compartimenti stagni, ma a gettare dei ponti fra ciò che credo e ciò che faccio, fra ciò che prego e ciò che dico. E nelle vicende di ogni giorno, donami di trovare in te un amico fedele, capace di insegnarmi ad amare.

Menu